Lunedì, 21 Giugno 2010 12:07

Rimini, lun 28 Giugno - Vision 2012, Un'improvvisazione sistemica In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
elsa_nityama_masetti.gif
A Rimini,
lunedì 28 Giugno 2010, "Vision 2012, un'improvvisazione sistemica" con Elsa Nityama Masetti.

Rimini, Lunedì 28 Giugno 2010

ore 21.00 presso Managerzen Area

 

Vision 2012

Un’improvvisazione sistemica

 

con Elsa Nityama Masetti

 

Quali temi hanno creato altrettante tracce di futuro quanto il 2012?

Sul 2012 si sono spese e si spendono rappresentazioni che vanno dalla profetica fine del mondo, alla più moderata fine di un ciclo del mondo - così come lo conosciamo – alla svolta verso una più ampia acquisizione di consapevolezza collettiva, alla nascita di un nuovo paradigma e di una rinnovata umanità, al salto quantico evolutivo… svariate attribuzioni, opinioni, letture, punti di vista. Quello che pensiamo di sapere sul 2012 è ciò che gli è attribuito, dato, tra credenza e desiderio.

Il metodo fenomenologico permette all’elemento in causa di auto-darsi, di auto-esplicitarsi, ci apre a un’esperienza intuitiva del fenomeno.

Comunque, tante sono le rappresentazioni e allora, rappresentiamolo!

“Attore” principale è lui, il 2012 e stiamo a vedere sul momento quali altri rappresentanti chiama in scena.

 

 

Com’è la costellazione del 2012? 

 

Cos’è che cambia, se cambia, quando chiama altri elementi in relazione. Il mondo? L’umanità? Il pianeta terra?

 

C’è forse un escluso? Che sia il 2013?

 

 Occhio! Il regista è invisibile.

 

 

Due sono gli obiettivi di questa simulata sistemica semiseria.

Primo: cogliere una visione sul tema 2012 portando nel presente i movimenti in atto.

Secondo: una dimostrazione su come si metta in scena una costellazione (più nota come costellazione familiare).

  

Nelle costellazioni vale il modello degli insiemi e della complessità, dove l’interesse collettivo prevale sull’individuale al servizio di un progetto evolutivo più ampio. Dal biologo R. Sheldrake il fenomeno è stato spiegato con l’emergenza di un campo morfico, che governa il progetto collettivo e la forma-informazione del suo insieme. 

Le costellazioni, più note come familiari, sono state portate alla ribalta da Bert Hellinger. Sono tuttora, nelle mani dello stesso, in continua evoluzione e hanno preso il nome di costellazioni dello spirito. Secondo l’attuale pratica di Hellinger quel progetto evolutivo più ampio è a sua volta “pensato” da una coscienza spirituale che prevale su entrambi (il personale e il collettivo). 

 

 

elsa_nityama_masetti.gif

Elsa Masetti

Laureata in Psicodiagnostica, iscritta all’albo dei giornalisti. Negli ultimi 5 anni caporedattore e poi direttore responsabile del trimestrale Scienza e Conoscenza. Da più di vent’anni s’interessa di ricerca interiore, meditazione e metodi per l’equilibrio del corpo/ mente. Animatrice di corsi e coorganizzatrice di eventi, studia e sperimenta la scienza tantrica, la danza, nello specifico la danza ruotante (dervisha detta anche danza dell’estasi), le costellazioni familiari, l’indagine interiore attraverso la domanda esistenziale (koan), vari strumenti di comunicazione per sviluppare al meglio il dialogo con se stessi e con gli altri. 

  


Managerzen Area - Lunedì 28 Giugno 2010 ore 21.00 

Via San Giovenale 86 (Viserba Monte) 

 

La serata è aperta agli amici, ai soci e ai curiosi

 

Contributo  serata

Non Soci: 10 euro

Soci Managerzen: ingresso gratuito

Iscrizione obbligatoria:
Compila IL FORM D’ISCRIZIONE
iscriviti.jpg

Per info:
Segreteria Managerzen - tel. 0541.736362
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.managerzen-area.it

 

 

Letto 14907 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Aprile 2012 15:39