Mercoledì, 15 Settembre 2004 00:00

Sii straordinario!

Scritto da  ManagerZen
Vota questo articolo
(0 Voti)
Insomma, la primavera si è fatta viva, qui al Nord.
E, in giro, ci sono i soliti disastri.
Io pensavo: se vuoi andare avanti non devi tornare indietro!


eugenio.jpgNon mi ero mai reso conto – prima dell’invenzione di questa newsletter – di quante persone stiano scavando un tunnel nel futuro per realizzare i propri sogni. Ora lo posso affermare a ragion veduta: sono proprio tanti. E, quindi, via le immagini della “massa” che segue le indicazioni dalla televisione, o che ha il cervello imbottito di bambagia.


Già da tempo ho capito che la “gente” sono le persone prima che tu le conosca personalmente. Quando le conosci direttamente vedi che ogni individuo vuol vivere una vita piena e significativa.
Vuole andare avanti, ama le conversazioni significative, si rompe le palle delle solite storie e cerca amici affini per continuare il viaggio.

Oggi, in qualche modo, tanti siamo dei “mutanti”. Non perché siamo costretti dall’accelerazione del mondo, ma perché lo desideriamo. E, anche se abbiamo tanta paura, sappiamo che cambiare vuol dire trovare e inventare un nuovo sguardo e un nuovo modo di essere.

Per esempio, tanti sono quelli che cercano lavoro. Io questo problema lo sento in modo personale. Ho tanti amici, qui, nella newsletter, che stanno cercando lavoro. E lo so perfettamente che non cercano solo un modo per portare a casa uno stipendio. Vogliono esprimere se stessi e realizzare i propri sogni. Parlo con loro spesso. Mandano curricula, studiano il modo di fare dei curricula che attirino l’attenzione, soffrono perché nessuno risponde, si consumano nell’attesa. Spendono un sacco di tempo in questi tentativi…
Mi sento vicino a loro perché in qualche modo io sono uno di questi – alla mia età!

E so cosa voglio dire a me e a loro.
Smettila di spendere tante energie – le tue risorse più personali, il tuo tempo, la tua capacità di lavoro – a spedire curricula. Smettila di cercare lavoro. Fai in modo che il lavoro cerchi te. Vale a dire, cerca quello che di straordinario tu puoi essere e fare e lascia che siano gli altri a cercarti. Punta tutto sulle tue potenzialità, sviluppale, diventa il migliore del mondo in quella cosa che tu solo sai fare.

Hai dei sogni. Sono l’espressione di qualcosa di unico che hai dentro. Solo tu. È il tuo dono alla vita e al mondo. Sviluppa quello. Lascia cadere le paure, le angosce. Concentrati con entusiasmo e passione su quello che esprime la tua unicità. Il lavoro cercherà te.

Fai ogni giorno, in maniera straordinaria, con il tuo stile straordinario, qualsiasi cosa tu faccia. Sviluppa il tuo stile, fino in fondo. Tu hai qualcosa di unico. Dagli espressione, fino in fondo, con passione. Ne verrà fuori qualcosa di straordinario. Qualcosa che attira. Qualcosa che si mostra da solo – senza spese di marketing. Non fare solo cose ragionevoli, intelligenti ma ordinarie.
Le cose ordinarie – anche se intelligenti e tecnologicamente avanzate – sono banali. Sono grigie. I curricula sono tutti grigi. Nessuno più li legge con attenzione.

Chi attira la tua attenzione? Con chi vorresti entrare in relazione? Chi vorresti avere vicino per progettare e realizzare i tuoi sogni, o anche solo per cenare e chiacchierare? Gente ordinaria, di quella saggia e ragionevole? Non credo. Tu ammiri coloro che hanno un sogno e che vanno avanti, che non rimpiangono le cipolle d’Egitto, che non hanno paura di attraversare le zone incerte della vita. Che sono pronte a rischiare, e che lo fanno con passione, per un sogno. Che sono pronte a fallire, e che ci danno dentro, alimentati dalla motivazione più profonda che si possa avere, quella che scaturisce dai propri sogni, dal senso di integrità che deriva dal seguire i propri sogni.

Vuoi andare a un master di autostima? Piantala con queste baggianate. L’autostima non cresce seguendo master, ma trovando il coraggio di seguire i tuoi sogni. In maniera da essere tu per primo fiero di te.

Ti dicono: ma questo è impossibile! La tua autostima consiste esattamente nel fatto che tu non ci credi. Credi invece che il tuo sogno è possibile, nonostante la prudenziale saggezza del tempo. Se non credi nel tuo sogno e vai a un master di autostima non crescerai neanche di un capello.

Non si può tornare indietro. Si deve andare avanti. Non si può fare un passettino e poi girarsi e rimpiangere. Vai avanti. Sii quella persona straordinaria che è seminata dentro di te.



Eugenio Guarini, è pittore e autore di una newsletter che riunisce e da voce a molte persone in cerca. Per conoscere le sue opere e ricevere le sue newsletter scrivigli: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 10481 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Aprile 2012 15:39