H20ro - L'acqua, un diritto dell'umanità

H20ro - L'acqua, un diritto dell'umanità
12 Maggio - BOLOGNA
CESTAS –Centro di Educazione Sanitaria e Tecnologie Appropriate Sanitarie
COSPE – Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti
in collaborazione con Compagnia teatrale ITINERARIA

presentano



Venerdì 12 Maggio 2006 ore 21.00
H20ro - L'acqua, un diritto dell'umanità

(Multisala, via dello Scalo 21 BOLOGNA)


Con il sostegno finanziario dell’Unione Europea nell’ambito della campagna “Acqua bene comune dell’umanità diritto di tutti” dell'Unione Europea* e di Coop Adriatica





H2Oro – l’acqua, un diritto dell’umanità è una produzione dell’Associazione Culturale e Teatrale ITINERARIA sotto forma di teatro-documento. Attraverso lo spettacolo teatrale, ITINERARIA diretta da Roberto Carusi, si propone di portare alla luce una serie di testimonianze civili, rivolte ad un pubblico eterogeneo e di diverse età. Il testo è redatto a quattro mani dallo storico Ercole Ongaro e dall’attore/autore Fabrizio De Giovanni che ne è anche interprete insieme a Lorella de Luca. La rappresentazione, a metà tra teatro e testimonianza, si avvale di linguaggi e contributi diversi (letture di documenti, video) ben amalgamati dalla regia di Emiliano Viscardi e dall’apparato scenico di Maria Chiara Di Marco. In 70 minuti di spettacolo si alternano monologhi e filmati, tutti con lo stesso obiettivo: consapevolizzare la società civile sul fatto che l’accesso all’acqua è un diritto fondamentale, o almeno, così dovrebbe essere. Mercificare l’acqua, privatizzarla e considerarla al pari di un bene economico innesca un vortice molto pericoloso che può portare a scontri civili, a guerre sanguinose e sfruttamento da parte delle multinazionali. Tra i diversi atti dello spettacolo, ci saranno alcuni monologhi dal titolo: “Sulla scarsità dell’acqua”, “L’acqua come diritto e non come bene economico”, “Mercificazione dell’acqua e Manifesto Contratto Mondiale”. Inoltre, saranno presentati alcuni filmati tra cui ricordiamo quello di Jacopo Fo su come risparmiare l’acqua nel quotidiano. Dal micro al macro, dal globale al locale. La questione dell’acqua non può non scuotere la coscienza di ogni singolo cittadino. L’acqua è la risorsa fondamentale per ogni essere vivente, è la madre della vita e dovrebbe essere scontato considerarla come un bene pubblico. Informare per l’accesso all’acqua potabile è qualcosa che ognuno nel suo piccolo può fare. ITINERARIA lo fa in un modo straordinariamente efficace, ovvero attraverso una rappresentazione sentita e partecipe che vede coinvolti gli attori in prima persona.



INGRESSO LIBERO con offerta
Il ricavato andrà a sostegno del Programma di riabilitazione del sistema irriguo del distretto di Ngolowindo, in Malawi del COSPE e del Progetto di risanamento agro-forestale nel bacino del fiume Salo (municipalità di Tupiza, Bolivia) del CESTAS.
*Tuttavia il suo contenuto è di responsabilità esclusiva del COSPE e non potrà, in alcun caso, essere considerato come il punto di vista dell’Unione Europea.



Per informazioni:

CESTAS – Bologna (BO)
Tel. 051.255053
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -
sito internet www.cestas.org

Associazione Culturale e Teatrale Itineraria – Cologno Monzese (MI)
Tel. 02.25396361 / 335.8393331
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito internet www.itineraria.it (cliccare sul logo "H2Oro")
Letto 13618 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Aprile 2012 15:39